Piadina all'olio extravergina d'oliva

Piadina con olio extravergine d’oliva

L’alternativa classica che non può mancare

Che per fare una piadina ci siano tante ricette, è risaputo. E si tramandino da generazioni, quando le nostre nonne le preparavano in casa. Chi la faceva con lo strutto e chi con l’olio, chi ci metteva l’acqua e chi ci aggiungeva addirittura il latte. Per noi di Riccione Piadina la ricetta classica ha due versioni: la IGP alla Riminese nella versione più radicata nel nostro territorio, con lo strutto, e questa, altrettanto preziosa, che prevede l’olio extravergine d’oliva.

Qua nella bassa Romagna, si sa, ci sono due fazioni. Si potrebbe andare nelle case di ogni romagnolo e chiedere come venisse realizzata la piadina a casa loro e ognuno sventolerebbe la propria ricetta come fosse la bandiera della propria squadra. Da un lato troveremmo gli irriducibili dello strutto, quelli che non possono farne a meno proprio per il sapore che dona alla piadina. Dall’altro ci sono i cultori dell’olio extravergine d’oliva, un grasso più leggero, più etico e salutare. Certo, oggi è facile dare una preferenza, ma in passato questa distinzione avveniva anche per esigenza: il prezzo dell’olio è da sempre superiore a quello dello strutto, quindi per molti la scelta era dovuta non solo al gusto o alla tradizione, ma anche all’economia familiare.

Oggi è una questione di scelte. Chi vuole la piadina all’olio lo può fare per un discorso salutare, perché molto più leggera rispetto alla sorella allo strutto, ma non solo. Sono sempre di più le persone che scelgono un’alimentazione etica, fatta di soli alimenti aventi origine vegetale.

Noi abbiamo sempre creduto nella diversità della varietà. E da anni abbiamo scelto di realizzare la nostra piadina sottile anche nella versione con olio extravergine d’oliva. Per questo prodotto abbiamo anche voluto una certificazione forte: quella del VeganOk, rappresentato dal simbolino verde inequivocabile.

Piadina all'olio extravergina d'oliva

La piadina con olio extravergine d’oliva è diventata subito un must have per qualsiasi punto vendita e il consumo risulta aumentato in maniera esponenziale. La tendenza è chiara e si sta spingendo verso un’alimentazione più consapevole, più attenta a ciò che si mette in pancia. Noi ci abbiamo creduto fin da subito ed oggi è la nostra seconda punta di diamante, apprezzata dai cultori dell’olio e non solo.

Si tratta di una ricetta che contiene solo farina di grano tenero e olio extravergine d’oliva di origine italiana, perché ci teniamo ad avere pieno controllo di provenienza degli ingredienti principi dei nostri prodotti. È morbida, facilmente arrotolabile e si presta meravigliosamente a qualsiasi utilizzo. Anche per questo motivo abbiamo scelto di ampliare la linea e proporla non più solo nella confezione da 3 piadine ma anche in quella da 2.

È inconfondibile nei banchi frigo: come ogni nostra confezione della linea tradizionale, anche questa è fortemente caratterizzata dal colore arancione, con la foto di una ricetta vegetariana: un’insalatona dai toni estivi che si adagia dolcemente su due piadine. E ne siamo certi: l’avete provata anche così. La piadina è buona con tutto, in fondo qui in Romagna è più comune scaldare una piadina che tagliare due fette di pane. Lo capite, allora, perché noi riccionesi abbiamo sempre il sorriso? E vogliamo regalarlo anche a voi!

La nostra piadina con olio extravergine d’oliva accontenta tutti perché piace a tutti. D’altronde è una Riccione Piadina, e, si sa, da Riccione nessuno va via scontento.